Cultura Curiosità Food Ristoranti

Un ristorante unico con un menù di emozioni!

Ci sono esperienze che emozionano nel profondo … emozioni in ogni dettaglio, in ogni singolo elemento che le caratterizza: il luogo, le persone, il loro perché . Il ristorante InGalera rappresenta una di queste esperienze.

Sicuramente a partire dal luogo dove si trova, che può essere facilmente intuito già dal suo nome… questo particolare ristorante è il primo e unico in Italia ad essere realizzato all’interno di un carcere – casa di reclusione di Bollate (in provincia di Milano) – e aperto al pubblico. Tutto il personale è composto da detenuti del carcere stesso proprio perché l’obiettivo di questo progetto di ristorazione è quello di coinvolgere i carcerati in un’attività formativa durante la loro permanenza nella struttura e fornirgli delle competenze che possano essere utili nella fase di reinserimento sociale e lavorativo al termine della pena. Come ci ha raccontato Silvia Polleri – presidente e fondatrice della coop. ONLUS abc la sapienza in tavola e del ristorante stesso – il suo desiderio più grande è sempre stato quello di far capire alla società esterna che le risorse umane interne ad un carcere possono rappresentare una possibilità futura per il mondo del lavoro ed è giusto offrire loro una seconda possibilità dopo che hanno scontato la pena per l’errore commesso. L’esperienza offerta dal ristorante ai detenuti mira proprio ad aiutarli a riappropriarsi o ad apprendere la cultura del lavoro, attraverso un percorso anche di responsabilizzazione e di insegnamento riferiti alla fatica e ai sacrifici quotidiani necessari per acquisire professionalità verificata creando le basi per un rapporto diretto con il mercato, il mondo del lavoro e la società civile.

Inaugurato due anni fa, il ristorante ospita ogni anno circa 10.000 persone che arrivano nel carcere per degustare i piatti preparati dallo chef Davide e dal sous-chef Federico e conoscere l’emozionante storia che c’è dietro a questo posto così speciale. Davide, detenuto di Bollate, ha una formazione all’Accademia di Gualtiero Marchesi e guida la cucina del ristorante dallo scorso ottobre. Insieme alla sua “brigata” offre una grande emozione a chi ha la fortuna di cenare o pranzare da InGalera. Un’emozione che non deriva solo dalla prelibatezza dei suoi piatti, in cui si riconosce la mano sapiente, l’estro e la creatività dello chef, ma anche dai volti stessi dei ragazzi che ti servono, dalla loro emozione nel venire a contatto con la realtà esterna, dalla volontà di “fare bella figura” e dimostrare professionalità e competenza.

Il ristorante InGalera è uno di quei luoghi incredibili che ti arricchiscono dentro, nell’anima, e dal quale torni a casa con un bagaglio emotivo profondo.

Via Belgioioso 120, Milano

Aperto dal martedì al sabato,

dalle 12.15 alle 14.00

e dalle 19.30 alle 22.00.

Prenotazione al 334.30.81.189

 

Potrebbe interessarti

Nessun commento

Rispondi