La tartare mediterranea di spada è una preparazione molto semplice a base di pesce spada crudo. Questa versione della tartare mediterranea di spada vede trionfare i sapori forti della nostra penisola, in primis le erbe fresche che aiutano a sgrassare anche la carnosità del pesce e ad insaporire con un tocco fresco e deciso la vostra tartare di spada.

Per la tartare
Pesce spada filetto 300 g
Scalogno 25 g
Pomodori pachino 150 g
Capperi 3 g
Basilico 3 g
Maggiorana 3 g
Prezzemolo 3 g
Menta 2 g
Limoni succo e scorza 1
Olio evo 120 g
Sale 3 g
Pepe 3 g

Preparazione

Tritate finemente a coltello lo scalogno e tritate i capperi ben lavati. Tritate ora finemente anche tutte le erbe, cioè la maggiorana, il prezzemolo e la menta.Quindi preparate l’emulsione. Ricavate la scorza del limone con una grattugia e poi il succo dello stesso limone spremendolo bene; versate il succo in un contenitore alto come una brocca e poi, dopo aver aggiustato di sale e pepe, aggiungete l’olio.
Emulsionate con l’aiuto di un mixer ad immersione fino a che il tutto monti leggermente. A questo punto passate a tagliare i pomodorini in 4 e prelevate i semini interni. Tagliate i pomodorini in una dadolata fine. Pendete ora il filetto di pesce spada. Si raccomanda l’acquisto di pesce abbattutto e di congelare il pesce per 96 ore a -18 gradi, per poi scongelarlo e impiegarlo nella ricetta. Togliete la pelle esterna del vostro filetto di pesce spada.Procedete ora al taglio a dadini del filetto di pesce spada. Per un taglio migliore potete porre il trancio una mezz’ora in freezer, a fettine spesse circa 1/2 cm, da cui ricaverete una dadolata molto fine. In una terrina unite ai dadini di pesce spada i pomodorini e le erbe finemente tritate ed aggiungetevi i capperi, unite quindi a questi ingredienti la scorza grattugiata del limone.
Condite il tutto con l’emulsione ottenuta appena prima di servire e mescolate bene gli ingredienti. Ora non vi resta che impiattare la vostra tartare mediterranea di spada e gustare!

 

Fonte: Giallozafferano