Food Viaggi

Pescare, cucinare e mangiare nel Golfo di Salerno, un’esperienza da vivere!

Golfo di Salerno

Pescare, cucinare, mangiare quello che hai pescato, guardando dritto negli occhi la Costiera Amalfitana … un sogno ! …. possibile !!!
Siamo a Massa Lubrense, quasi sulla punta della Penisola Sorrentina, delimitata a sud dalla Costiera, mentre Alberico ci racconta tutto quello che ci serve sapere per dare un contenuto a quello che gli occhi stanno già divorando: Massa Lubrense è il posto ideale per perdere le chiavi di casa.

Lui, Alberico, è un biologo specializzato in mare e cose affini che ha fatto questa scelta di vita con la moglie Alba, una donna che viene dalla stessa pasta, condita con il piacere di vivere e amare il mare. 12, questo è il limite massimo delle persone che possono godersi, condividendola, una giornata costeggiando la Costiera amalfitana specchiata nel Golfo di Salerno. Non perché la barca di Alberico, un natante creato per la pesca professionale, circa 10 m di lunghezza e 3.60 di larghezza, non si possa permettere una maggiore portata di entusiasmo partecipativo ma è la capitaneria che glielo impone per motivi di sicurezza.
Questi 12 fortunati imparano a pescare il totano andandolo a cercare in profondità, con una lenza che scende senza piombi, trascinata solo dal peso dell’esca e che dovrà recuperare una preda di circa 15 chili per oltre un metro di lunghezza: un’esperienza d’altri tempi dove la tecnologia rimane imprigionata nel motore e in altre utili performance ma non invade il mistico del rapporto tra il mare e le sue creature, uomo compreso.
“Capitan Alberico” non è solo un biologo ma è anche un sommelier AIS e un brillante cuoco che si occupa del pescato trasformandolo in vari modi e servendo le pietanze in simpatici contenitori tipo finger food. Con lo stesso pescato organizza piccole cooking class con laboratori del gusto. Alba, invece, è istruttrice di nuoto, subacquea e a sua volta pescatrice. Grazie a lei il menù della giornata si arricchisce di snorkeling, acquagym e lezione di nuoto. 12. Questo è il numero delle persone invitate a partecipare al prossimo tour enogastronomico di Tasty Italy.
Contiene tutto questo e tutta Paestum e tutta Cetara: tre giorni pieni, ai confini tra sogno e realtà, terra e mare, camminando in fianco al passato in compagnia della tradizione.

Potrebbe interessarti

Nessun commento

Rispondi