4 passi per l'Italia Aziende Beverage Consigli Food News Produttori Tasty Italy Viaggi

Italia golosa, un tour enogastronomico da veri gourmand

Non solo mare per l’estate in Italia. Il nostro paese, infatti, offre tanti percorsi e proposte enogastronomiche da provare in vacanza o anche solo per un weekend. Dalle degustazioni guidate in cantina, alla cena in riva al mare firmata da uno chef stellato fino allo street food e al rito dell’aperitivo con prodotti d’eccellenza. Ci facciamo condurre in questa scoperta grazie ai suggerimenti di Musement, il servizio multi piattaforma di esperienze di viaggio in tutto il mondo, che ha selezionato tante idee golose da provare percorrendo la penisola da Nord a Sud.

Piemonte: un brindisi tra cantine e castelli

Nelle terre del vino, patrimonio Unesco, un’esperienza unica è offerta dalla possibilità di trascorrere una giornata di degustazioni dei maggiori vitigni autoctoni. Barbera, Barolo e Roero Arneis sono i protagonisti dell’appuntamento organizzato negli splendidi spazi della Cascina Chicco tra Langhe e Roero. La cantina supporta The Grand Wine Tour, un progetto che mette insieme alcune delle più prestigiose cantine italiane  accomunate dalla volontà di fare accoglienza garantendo standard di qualità molto elevati con l’obbiettivo principale di dare riferimenti attendibili e referenze affidabili per enoturisti, ideato da Max Coppo. Nel Monferrato si possono, invece, assaggiare i grandi vini della famiglia dei marchesi Pinelli Gentile, con le degustazioni guidate nel castello di Tagliolo Monferrato, circondato dal suo borgo medievale e affacciato su una vasta area dell’Alto Monferrato. Gli assaggi sono offerti nel giardino segreto del castello per rendere l’esperienza ancora più esclusiva.

Lombardia: aperitivo gourmet a Milano e bollicine in Franciacorta

A Milano l’aperitivo è un rito irrinunciabile. Anche per chi visita la città solo per un giorno. Ma non tutti gli aperitivi sono uguali. Il trend è proporli con prodotti d’eccellenza e non solo italiani. Al  Brian&Barry Building di Milano nel cuore della città meneghina, trovano casa le eccellenze agroalimentari spagnole: all’interno dello spazio di El Jamonero è, infatti, possibile gustare il famoso Jamon Iberico de Bellota (Pata Negra) e comprare altre squisite specialità. Per chi, invece, ama le bollicine italiane, in Franciacorta a pochi chilometri da Milano, la cantina della Manèga organizza tour e degustazioni tra i vigneti in compagnia dell’enologo per scoprire con lui tutti i segreti che si nascondono dentro un acino d’uva. E’, inoltre, l’occasione perfetta per un giro del vicino Lago d’Iseo che offre sorprese uniche.

Veneto: in Valpolicella seguendo la storia dell’Amarone

 

La Valpolicella è nota per il suo Amarone e allora quale migliore occasione di assaggiare alcune delle etichette migliori in una delle più importanti cantine, Masi? L’esperienza per i visitatori prevede la visita del fruttaio per l’Appassimento delle uve, tecnica in cui Masi ha una esperienza riconosciuta in tutto il mondo, e la visita delle cantine, tra le più ampie in Italia, inclusa la cantina sperimentale dove il Gruppo Tecnico Masi applica e compara innovative tecnologie di vinificazione e affinamento. La visita continua nelle Possessioni Serego Alighieri che appartengono ai discendenti diretti del Poeta Dante dal 1353. Infine, viene offerta la degustazione di una selezione della cantina pensata appositamente per gli ospiti.

Friuli Venezia Giulia: un giorno in fattoria tra i formaggi biologici

Una giornata in compagnia della famiglia Zoff a Borgagno in provincia di Gorizia, che gestisce la prima fattoria della regione certificata biologica nel 2016. Gli ospiti vengono accolti nel piccolo laboratorio aziendale situato dietro il punto vendita in legno. Qui la famiglia Zoff racconta la propria produzione casearia di formaggi a latte crudo. Si visitano poi le stalle e si passa alla stanza della stagionatura. I visitatori possono così scoprire tutti i segreti di un ottimo prodotto biologico. Nella vecchia stalla ora ristrutturata, trovano posto cinque camere con servizio colazione per chi vuole aggiungere all’esperienza anche una vacanza rustica, rilassante e alla scoperta di sapori dimenticati.

Toscana: in Maremma ad assaggiare il Morellino

Nel cuore della Maremma, la storia della Fattoria le Pupille fa da sfondo a una giornata dedicata ai grandi vini di questo angolo di Toscana: Morellino di Scansano, Solalto e Pelofino. La Fattoria le Pupille risale agli anni ‘60, quando Alfredo decise di trasformare un’abitazione estiva in una tipica fattoria toscana. Questa iniziale produzione di vino privata, si trasformò poi negli anni ‘80 in un progetto più ampio di produzione di vino su tutto il territorio delle Pupille. Le Pupille supporta The Grand Wine Tour.

Marche: un brindisi con vista tra vigneti e colline

Alla scoperta di Offida e delle Marche con la visita alla cantina PS Winery, nata nel 2010 dalla passione dei due proprietari Raffaele Paolini e Dwight Stanford. Nel giro in cantina i proprietari raccontano le fasi della vinificazione e si degustano i vini dalle botti in acciaio o legno. Se il tempo lo permette è previsto anche un giro nella vigna e, infine, la degustazione di fronte al panorama della campagna marchigiana. Si può anche prenotare una degustazione più ampia che include un pranzo leggero.

Campania: a cena sul mare di Sorrento

Una romantica cena con vista sul mare di Sorrento. E’ possibile prenotando la proposta soggiorno di Laqua Charme & Boutique a Meta di Sorrento. La proprietà, di Cinzia e Antonino Cannavacciuolo, è affacciata sul mare, ha sei suite e una bella Spa con piscina di acqua salina riscaldata all’interno di una grotta, e trattamenti ispirati all’Ayurveda.  Chi prenota qui può cenare al Buco di Sorrento, ristorante stellato di un altro importante chef sorrentino, Peppe Aversa. Qui è stato pensato un menù ad hoc di sei portate, dal titolo evocativo “Il tocco dello chef Aversa per Laqua”. Decisamente l’ occasione giusta per un soggiorno super romantico in due.

Sicilia: una camminata tra lo street food di Catania

Il giro dell’Italia non poteva che concludersi in Sicilia, con un tour a piedi nel centro di Catania alla scoperta delle migliori specialità di cibo di strada. E’ l’esperienza possibile in Sicilia, con l’itinerario dedicato allo street food. Si comincia a Piazza del Duomo, un gioiello del barocco siciliano e Patrimonio dell’Unesco, dove i partecipanti visitano la Cattedrale. Da qui si va verso il caratteristico mercato del pesce, conosciuto come “La Pescheria”, dove si possono degustare diverse specialità come “il sanguinaccio” fatto con sangue di maiale e lo “zuzzu”, gelatina di maiale. Il tutto annaffiato con il vino zibibbo.  Le tappe successive sono via Crociferi, famosa per le sue chiese e via Etnea, la via principale di Catania, fino a Piazza Stesicoro. Al porto si provano le specialità di carne. E infine, si chiude con i golosissimi dolci siciliani.

Potrebbe interessarti

Nessun commento

Rispondi