Il blog di Fulvio

Gli Appennini: luoghi meditativi in un tempo sospeso. Tutto è semplice, naturale, spontaneo … anche a tavola

Siamo a Costacciaro, nel Parco del Monte Cucco, a pochi chilometri dal valico Scheggia dove si passano il testimone Marche e Umbria. Questo è il versante umbro. Anche qui l’Umbria è Umbria ma non è più delle Marche che abbiamo appena lasciato … entrambe sono Italia ! Siamo andati a Sigillo, ancora qualche chilometro più in là, per conoscere il Caseificio Facchini. Per mettere qualcosa sotto i denti, Felice Facchini ci ha consigliato Villa Pascolo. Era un pranzo, quindi siamo stati sobri e tradizionali: agnello con patate al forno, focaccia, naturalmente senza sale, brutti ma buoni con vinsanto, caffè, un quartino di Sangiovese della casa e mezzo litro d’acqua. Il tutto in una splendida tenuta tipico umbro-toscana, comprensiva di parco che stimola il sonno ma anche la scrittura. Ho optato per la seconda, purtroppo io qui non ci sono tutti i giorni e addormentarmi quando ci capito mi sembrerebbe irrispettoso, soprattutto nei miei confronti. Il tutto 19 euro, compresi i sorrisi di Antonella e della sua squadra. Vi segnalo il menù. Antonella punta tutto sul km 0 o, comunque, il minor numero di chilometri possibile. Propone anche soluzioni per i bambini o vegetariane, vino bio … Porzioni generose, degne della cura attenta di una nonna di queste parti. Se ripassiamo ritorniamo!

Potrebbe interessarti

Nessun commento

Rispondi