4 passi per l'Italia Produttori Tradizione

FRANTOIO TAGGIASCO, 200 ANNI D’AMORE

Regione che vai, olive e olii che trovi. Ci sono, infatti, olive che basta citarne il nome e immediatamente richiamano alla mente la regione di provenienza. È il caso delle olive taggiasche, tipiche della Liguria e in particolar modo della provincia di Imperia. L’oliva taggiasca si chiama così perché è stata introdotta a Taggia nel 1600 dai monaci missionari provenienti dalla Francia. È un’oliva piccola di colore nero-violaceo, dolce e gustosa che ben si presta alla produzione olearia. L’olio extravergine di olive taggiasche è considerato, infatti, tra i migliori in cucina, grazie anche alla stagionalità della maturazione delle olive taggiasche (maturano in gennaio, quindi tardivamente rispetto ad altre tipologie) e al suo sapore che si propone molto delicato grazie al tasso di acidità ridotto (sotto lo 0,5%).

Ci sono famiglie che con passione, nel pieno rispetto della tradizione, da quasi 200 anni, coltivano queste piccole perle nere di bontà, per produrre olio e prodotti affini. È il caso della famiglia Mela, oggi composta da Antonio e sua moglie Paola e le figlie Cristina e Serena. I Mela da oltre 190 anni coltivano, raccolgono e producono olio extravergine di olive taggiasche sulle colline di Imperia, a S.Agata (piccolo e pittoresco paesino con una meravigliosa vista sul mare) su una superficie di 20 ettari in piccoli terrazzamenti con muretti a secco, caratteristici della Liguria. La cura e l’amore che ogni giorno dedicano a questi secolari alberi di olive è testimoniata dal fatto che sono ancora curati a mano e le olive vengono raccolte con attenzione utilizzando le nuove tecniche capaci di mantenere integri i frutti. Le olive taggiasche vengono raccolte dai Mela poco prima della maturazione finale posizionando ampie stuoie di rete a maglia fitta sotto gli alberi di ulivo, selezionate e lo stesso giorno spremute a freddo per dare vita a un olio delicato, dolce e fragrante.

La famiglia Mela inizia l’attività nel lontano 1827 nel piccolo borgo di Sant’Agata. Arrivata all’ottava generazione, nel 1987, ha creato il marchio Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia. Insieme ai genitori, oggi alla guida dell’azienda ci sono anche  Cristina e Serena. Le due sorelle portano avanti l’attività con un altissimo rispetto della tradizione, per mantenere invariata la qualità dei prodotti ma anche attente all’innovazione e all’inserimento di nuove tecniche e tecnologie che, pur nel rispetto della tradizione, aiutano a migliorare i processi, a minimizzare l’impatto ambientale e ad ampliare la gamma di prodotti.

Negli anni, infatti, come ci raccontano le sorelle Mela, ai classici olii extravergine di olive taggiasche sono stati aggiunti alcuni prodotti derivati dagli stessi frutti come il battuto di olive Taggiasche e limoni, il sale alle olive Taggiasche e le olive Taggiasche Candite. Tutte di grande qualità tanto da ricevere ogni anno numerosi premi nazionali e internazionali a testimonianza della dedizione e passione di Serena e Cristina.

Potrebbe interessarti

Nessun commento

Rispondi