Food Ricette

Depurare l’organismo per una trasgressione consapevole !!!

Come al solito l’Epifania ha sparecchiato l’abbondante tavola natalizia ma non ne ha annullato gli effetti. Il richiamo della tradizione, la voglia di abbassare la guardia, almeno per qualche giorno,  concedendoci ricche scorribande enogastronomiche, lascia in eredità il bisogno di una convincente attività depurativa di cui il nostro organismo ci sarà sentitamente riconoscente.
Prima di proporvi una ricetta tutta green che vi aiuterà bene e velocemente a rimettere le cose in ordine nel vostro microcosmo vi proponiamo una veloce riflessione sulla scelta delle armi: centrifuga o estrattore … le differenze !!!
– La centrifuga è l’apparecchio più comune e conosciuto per la spremitura di succhi. E’ dotata di una lama sottile fissata alla base e ruota ad alta velocità. La forza centrifuga, appunto, spinge il succo attraverso un setaccio dotato di fori molto piccoli. Il suo lavoro produce però molti scarti e il succo che ne rimane è, purtroppo, di bassa qualità. Per non parlare poi del gravoso processo di pulitura dell’apparecchio.
– L’estrattore si affida invece a un movimento lento che non produce calore mantenendo cosi intatti tutti i valori nutrizionali del succo per circa 48-72 ore. A differenza della centrifuga, l’estrattore permette anche di produrre latte di mandorle o di riso.
Costa decisamente di più ma la differenza la vale tutta e si sente nel bicchiere. Io perciò ho investito qualche centinaio di euro in più per avere un buon estrattore che a casa mia lavora quasi tutti i giorni.
Oggi vi propongo la mia ricetta preferita: un estratto detox tutto green.
Un gambo di sedano
Un cetriolo 
Una mela verde
Un pezzettino di zenzero 
Una fetta di limone
E qualche foglia di menta, nel mio giardino cresce quella piperita. 
Et voilà … gustatevi il risultato!

Potrebbe interessarti

1 Commento

  • Rispondi
    DEPURARE L’ORGANISMO PER UNA TRASGRESSIONE CONSAPEVOLE !!! – Pandora's Thoughts
    19 Gennaio 2017 at 16:50

    […] 19 gennaio 2017 Posted in Healthy Life, VFC e motherfucker e altre canzoni dal profondo dell'anima Come al solito l’Epifania ha sparecchiato l’abbondante tavola natalizia ma non ne ha annullato gli effetti. Il richiamo della tradizione, la voglia di abbassare la guardia, almeno per qualche giorno,  concedendoci ricche scorribande enogastronomiche, lascia in eredità il bisogno di una convincente attività depurativa di cui il nostro organismo ci sarà sentitamente riconoscente. Prima di proporvi una ricetta tutta green che vi aiuterà bene e velocemente a rimettere le cose in ordine nel vostro microcosmo vi proponiamo una veloce riflessione sulla scelta delle armi: centrifuga o estrattore … le differenze !!! – La centrifuga è l’apparecchio più comune e conosciuto per la spremitura di succhi. E’ dotata di una lama sottile fissata alla base e ruota ad alta velocità. La forza centrifuga, appunto, spinge il succo attraverso un setaccio dotato di fori molto piccoli. Il suo lavoro produce però molti scarti e il succo che ne rimane è, purtroppo, di bassa qualità. Per non parlare poi del gravoso processo di pulitura dell’apparecchio. – L’estrattore si affida invece a un movimento lento che non produce calore mantenendo cosi intatti tutti i valori nutrizionali del succo per circa 48-72 ore. A differenza della centrifuga, l’estrattore permette anche di produrre latte di mandorle o di riso. Costa decisamente di più ma la differenza la vale tutta e si sente nel bicchiere. Io perciò ho investito qualche centinaio di euro in più per avere un buon estrattore che a casa mia lavora quasi tutti i giorni. Oggi vi propongo la mia ricetta preferita: un estratto detox tutto green. Un gambo di sedano Un cetriolo  Una mela verde Un pezzettino di zenzero  Una fetta di limone E qualche foglia di menta, nel mio giardino cresce quella piperita.  Et voilà … gustatevi il risultato! *lo stesso mio articolo può essere letto su:Tasty-Italy […]

  • Rispondi