Aziende Beverage Consigli News

Torna Vinitaly and the City, il fuorisalone del vino a Verona

Si accendono da domenica 15 aprile i riflettori su Vinitaly, la kermesse italiana attesa a livello internazionale dedicata al vino. E con lei, Vinitaly and the City, il fuorisalone del vino con un programma ricchissimo di eventi serali e non solo, che animeranno Verona a partire da venerdì 13 fino a martedì 17 aprile. Quattro giorni unici alla scoperta dei sapori e delle tradizioni delle regioni d’Italia con musica, arte, spettacoli e degustazioni enogastronomiche lungo le strade e le piazze più belle della città. Un percorso immersivo e culturale che si sviluppa nei luoghi più suggestivi, sulle tracce delle tradizioni enogastronomiche del Bel Paese: un appuntamento per tutti i wine lovers e un’occasione unica per scoprire e vivere Verona con un gusto diverso.

Vinitaly and The City 2018 accenderà la città con un percorso che racconterà l’Italia partendo dal Veneto, per arrivare alla Sicilia, fino all’esperienza internazionale dello Champagne Maxime Blin che, in collaborazione con gli chef Italo Bassi e Marco Mainardi, propone un’esperienza degustativa nella quale lo champagne incontra la cucina gourmet nella veste dello street food. Un abbinamento insolito quanto vincente. Nella città di Romeo e Giulietta non poteva mancare Shakespeare. Grazie a Casa Shakespeare andrà in scena Shakespeare and Wine, un tour teatrale con attori, musicisti e guide turistiche, alla scoperta di angoli e legami nascosti di Verona, per ritrovare le tracce delle opere che il Bardo ambientò in Veneto. Da Amleto a Giulietta e Romeo, dal Mercante di Venezia alla Bisbetica Domata e Otello. Il tour proseguirà poi in Piazza San Zeno con i sapori e i suoni unici dell’Emilia Romagna.  La tradizionale Orchestra Casadei, i Modena City Ramblers e i Ridillo insieme a degustazioni di vini e piatti della miglior cucina romagnola ed emiliana animeranno la piazza, mentre alla Fontana dell’Arsenale si respirerà l’atmosfera unica della Sicilia, con i suoi vini, colori e tradizioni grazie a degustazioni di vini e cibi tipici con uno speciale abbinamento di vino e formaggi, accompagnato dal quartetto d’archi che porterà a Verona le sonorità sicule. Dalla Sicilia a Napoli sul Lungadige San Giorgio, dove prenderà vita l’atmosfera festosa della città partenopea e della Campania: protagonista la pasta di Gragnano servita con pomodorini del piennolo, San Marzano e legumi tipici e la pizza fritta napoletana. Il tutto condito dalle sonorità della tradizione popolare napoletana con numerosi spettacoli e uno speciale tributo a Pino Daniele. Attraversando Ponte Pietra, il percorso proseguirà fino a Piazza delle Erbe per vivere l’esperienza della degustazione in alta quota,  a 80 metri in cima alla Torre dei Lamberti. Qui sarà possibile vivere una degustazione a cura di Consorzio DOC delle Venezie Pinot grigio. Penultima tappa del tragitto, Cortile Mercato Vecchio, con la rassegna Sorsi D’Autore, organizzata in collaborazione con Fondazione Aida, un’occasione imperdibile con i migliori autori del panorama editoriale italiano e i vini più pregiati con grandi ospiti d’eccezione tra cui lo chef Marco Bianchi moderato da Federica Augusta Rossi, Oscar Farinetti e Andrea Segrè, moderati da Luca Telese e Gianmarco Tognazzi moderato da Cinzia Tani. L’ultima tappa del percorso nel cuore pulsante della città di Verona in Piazza dei Signori, riservata al Veneto con degustazioni, musica, arte e spettacoli. La Loggia di Frà Giocondo ospiterà per la prima volta a Verona la Digital Room: uno spazio innovativo che unirà reale e virtuale, punto di incontro di guest, influencer e blogger e sede di talk, incontri ed appuntamenti in abbinamento alla degustazione del vino veneto doc.

A questo percorso si affiancano ben 14 Masterclassdegustazioni di vino guidate da sommelier professionisti all’interno della suggestiva Loggia Antica in Piazza dei Signori. Grande spazio avranno i vini frutto della selezione dei Top wine della Camera di Commercio che ogni giorno porterà alla ribalta le migliori espressioni della Valpolicella come dei vini del Garda, passando per il Soave. Poi le grandi degustazioni di Bollicine di montagna e i Pinot nero dell’Alto Adige per portare in scena i Grandi Rossi italiani raccontati dal giornalista Paolo Massobrio. Le degustazioni proseguiranno tutte le sere con diversi appuntamenti per soddisfare tutti i palati.

Tutti gli eventi e il programma su www.vinitalyandthecity.com

Potrebbe interessarti

Nessun commento

Rispondi