4 passi per l'Italia Tradizione Viaggi

L’autunno tra sagre e feste in Valle d’Aosta

La Valle d’Aosta dà il suo benvenuto all’autunno con una serie di sagre, feste popolari e appuntamenti eno-gastronomici e non solo, davvero imperdibili. La stagione autunnale cambia così il volto della Vallée e regala squarci paesaggistici indimenticabili. Non è solo la natura con i suoi alberi dalle tonalità arancioni e i prati sfumati di giallo-rosso a dare spettacolo ma anche i numerosi eventi che animano puntuali ogni anno paesi e borghi della regione più piccola d’Italia.

É la Desarpa l’appuntamento che in Valle d’Aosta segna la fine della stagione estiva e celebra l’arrivo dell’autunno.
Ogni anno, infatti, le mucche, dopo aver trascorso l’intera estate presso gli alpeggi in alta quota, fanno ritorno a valle e il lento cammino verso le stalle coincide, come da tradizione, con la festa di San Michele. Il 29 settembre è una data molto importante per gli allevatori che per l’occasione adornano i loro bovini con fiori colorati e li lasciano sfilare, tra il suono dei campanacci, fino alle loro stalle. La demonticazione si celebra in diverse località della regione, come Valtournenche e Cogne.La Sagra dell'Uva

Non può chiamarsi autunno senza un buon bicchiere di vino novello e la tradizionale sagra dell’uva, che torna anche quest’anno ad animare le strade di Donnas. Appuntamento dal 4 al 7 ottobre con la tipica esposizione dell’uva locale e con l’assegnazione dell’ambito “grappolo d’oro”. Una vera competizione tra produttori di vino locale che si trasforma nell’occasione giusta per partecipare alla Cena di Degustazione – ormai tappa fissa della sagra – e per unirsi al celebre Pranzo dei Vignerons, tra spettacoli e giochi di vario genere.

In Valle d’Aosta anche le mele sono delle vere star e a loro sono dedicate due delle feste più importanti dell’anno. Gressan e Antey-Saint-André celebrano, infatti, durante il mese di ottobre, il frutto più desiderato. Si comincia a Gressan domenica 7 ottobre con una mostra mercato interamente dedicata alla mela. Nel corso della giornata è possibile non solo degustare la mela e altri prodotti tipici locali, ma assistere anche alla desarpa di Gressan, quest’anno giunta alla sua 4ª edizione. Anche Antey-Saint-André rinnova l’appuntamento autunnale il 13 e il 14 ottobre. Durante tutto il weekend i produttori valdostani si riuniscono per offrire il meglio della mela e per coccolare i palati di turisti e curiosi.

La storica fortezza di Bard domenica 14 ottobre si trasforma nella location d’eccezione del Marché au Fort – la vetrina eno-gastronomica valdostana che mette in mostra tutti i sapori della regione.  Profumo di Fontina DOP e Lardo d’Arnad, pane di segale appena sfornato e fragranti tegole: questo e molto altro accoglie i visitatori che, per l’occasione, possono scoprire tutti i segreti della produzione locale e ammirare le bellezze del Forte di Bard. Una festa unica nel suo genere è quella dedicata al pane nero. Come ogni anno, il 13 e il 14 ottobre ritorna la Festa del Pan Ner – il pane nero più amato della Valle d’Aosta. Sono più di 50 i comuni della regione che partecipano con grande entusiasmo a questa iniziativa, nata per rievocare l’antica tradizione di cuocere il pane di segale nei forni comunitari. Oggi come allora, prima della stagione invernale, gli abitanti delle località che dispongono di forni comunitari si riuniscono per cuocere il pane di farina di segale arricchito con castagne, cumino e frutta secca che sarà conservato durante l’inverno in speciali rastrelliere, dette “ratelé”. Per tagliarlo è necessario usare un particolare strumento denominato “copapan”. La festa è un modo per tramandare le tradizioni locali e sentirsi parte della comunità. Oggi si organizzano anche corsi, laboratori e dimostrazioni.

http://www.lovevda.it/it

Photo credits: Enrico Romanzi e Stefano Venturini

Potrebbe interessarti

Nessun commento

Rispondi