4 passi per l'Italia Aziende Beverage Consigli Food Produttori Ristoranti Tradizione Viaggi

Cinque cose da fare in un weekend a Courmayeur

Adagiata ai piedi del Monte Bianco, contornato da cime maestose che toccano il cielo a quattromila metri d’altezza, Courmayeur è la perla della Alpi Occidentali, elegante ed esclusiva, che ha saputo conservare intatta un’atmosfera tradizionale e autentica. Importante stazione turistica per gli sport invernali ed estivi, si merita il titolo di capitale dello sport e attività outdoor potendo usufruire della palestra naturale più grande del mondo.

L’imponente e splendida natura circostante fa da cornice per indimenticabili vacanze in montagna, offrendo innumerevoli attrattive tra sport, natura, benessere e relax. Ecco cinque cose da fare per viverla al meglio.

SALIRE IN CIMA AL MONTE BIANCO

Skyway Monte BiancoLa nuova e unica funivia al mondo in grado di regalare un’esperienza a 360°, Skyway Monte Bianco vi porterà in pochi minuti sul punto più vicino al tetto d’Europa, il Monte Bianco. Le due cabine di forma semisferica, sono strutture panoramiche che ruotano quasi impercettibilmente a 360° durante tutta la salita per offrire a tutti i passeggeri una comoda vista sul paesaggio. Il viaggio inizia a Courmayeur, a quota 1.300, per giungere alla stazione intermedia Pavillon du Mont Fréty  a 2.200 metri. Nei mesi estivi, il parco Skyway For Kids è il paradiso dei bambini.  Le strutture e i percorsi ludici sono pensati per rendere indimenticabile il momento del gioco, imparando a vivere la montagna. Non solo scivoli all’aria aperta o interrati come tunnel di marmotte ma anche zattere da condurre, ponti da attraversare e corde su cui arrampicarsi.
A pochi passi, raggiungibile con un comodo sentiero, il Giardino Botanico Saussurrea in estate ospita fino a 900 specie di piante alpine incredibilmente rare e appartenenti alle catene montuose di tutto il mondo, da quelle valdostane fino a quelle più esotiche. All’interno della stazione intermedia si trovano anche un ristorante e un negozio di articoli caratteristici della Valle: artigianato, formaggi, vini e molto altro ancora per portare a casa il gusto valdostano. In un’insolita e assai curiosa cantina che sorge proprio a 2.173 metri, si produce lo spumante Vallée d’Aoste DOC Blanc de Morgex et de La Salle Metodo Classico “Cuvée des Guides” della cantina Cave Mont Blanc. Attraverso un metodo sperimentale, l’altitudine e le temperature particolari danno vita alle caratteristiche uniche di questo vino – prodotto solo in un numero limitato di bottiglie.
La seconda parte della Funivia conduce fino a 3.466 metri a Punta Helbronner. All’arrivo, la sala dei cristalli Skyway Monte Bianco ospita una collezione privata composta da pezzi bellissimi e preziosi delle più svariate dimensioni, estratti dalla montagna da appassionati alpinisti nell’arco degli anni. Lo spettacolo continua sulla terrazza panoramica con il battito del cuore accelerato, dove è possibile ammirare nelle giornate limpide il Monte Bianco in tutta la sua straordinaria, imponente bellezza. Lo sguardo poi spazia tra tutte le altre vette innevate tutto l’anno. Il Dente del Gigante in primis, il Cervino, il Monte Rosa, il Gran Paradiso, fino al Gran Combin, con un occhio in basso verso le valli. È un susseguirsi di emozioni dove non ci si sente più semplici spettatori ma parte integrante del mondo che si osserva.

RELAX ALLE TERME DI PRE SAINT DIDIERterme-pre-saint-didier
Tornati a valle, le Terme Pre Saint Didier del gruppo QC Terme sono un’altra tappa obbligata. Qui, fermi nel
tempo, è possibile rivivere, da soli o in compagnia, momenti di relax e benessere che risalgono all’antica Roma. QC Terme crea esperienze di benessere totale, rese ancora più uniche grazie allo scenario naturale che fa da cornice. Trascorrere il tempo nelle vasche termali di acqua calda all’aperto, ammirando il Monte Bianco e le sue maestose cime, è una piacevole cura per l’anima e per il corpo. D’inverno il panorama diventa ancora più magico e ovattato circondati da un manto bianco di soffice neve. Il centro, inaugurato per la prima volta nel 1838 e rinnovato negli anni, dispone di numerose sale massaggio, saune-chalet di legno, stanza del sale, area fanghi e area relax con vista panoramica.

UNA DEGUSTAZIONE DI VINI PIU’ ALTI D’EUROPA
cave-mont-blancScendendo a valle l’ultima tappa da non perdere è la visita alla cantina Cave Mont Blanc di Morgex. Dopo aver scoperto il metodo di vinificazione sperimentale ad alta quota, ci si immerge nella tradizione vinicola dei vigneti tra i più alti d’Europa. Qui le coltivazioni, che raggiungono i 1.200 metri, sono effettuate su pergole basse per evitare i danni del vento e del gelo invernale e per sfruttare il calore naturale del terreno che, grazie alle condizioni climatiche, offre un prodotto con elevate caratteristiche di genuinità. Da provare e portare a casa lo Chaudelune, un vino ottenuto dalla raccolta notturna delle uve in inverno, quando le temperature rigide di montagna fanno gelare l’acqua all’interno dell’acino, rilasciando lo zucchero ancora sciolto che permette di ottenere un mosto molto concentrato. L’abbinamento ideale per gustarlo al meglio è con formaggi erborinati, pasticceria secca  e torrone.

UNA CENA TIPICAauberge-courmayeur
L’Aubergine, l’incantevole sala ristorante dell’Auberge de la Maison, accoglie gli ospiti con un grande camino
centrale che crepita tenendo compagnia durante tutta la cena a lume di candela. Qui si gustano i piatti della cucina genuina, rispettosa della tradizione semplice e gustosa delle valli valdostane, il lardo di Arnad, il prosciutto di Bosses, formaggi di mucca e di capra, mostarde e altro ancora. Ad accompagnare i piatti, i vini della cantina locale Cave Mont Blanc di Morgex, oltre a numerose altre etichette nazionali.

DORMIRE IN UN HOTEL CALDO E ACCOGLIENTE
qc-terme-monte-biancoAl termine della giornata, il piacere continua rifugiandosi nell’hotel del gruppo QC Terme che porta avanti la stessa filosofia delle terme. QC Terme Monte Bianco spa and resort accoglie gli ospiti in una tipica costruzione della valle, con tetti in legno spiovente che sembra arrampicarsi sulla montagna. 57 camere in legno caldo e accoglienti, con terrazzino e vista sulle splendide montagne, offre mille metri quadrati di SPA dove concludere la giornata scegliendo di tuffarsi in un percorso sensoriale tra profumi e suoni, accompagnati da sedute di yoga per aiutare a raggiungere il proprio equilibrio interiore.

http://www.courmayeurmontblanc.it/homepage

Potrebbe interessarti

Nessun commento

Rispondi