Food Ricette Senza categoria Tasty Italy Tradizione Viaggi

5 piatti da provare se andate in Sicilia

 

Se fate un viaggio nella splendida Sicilia vi suggerisco 5 piatti che dovete assolutamente provare

1 SARDE A BECCAFICO

Le sarde a beccafico sono un ottimo antipasto o un secondo di origine siciliana. Prendono questo nome perché le sarde, una volta servite sul piatto, assumono le sembianze dei beccafichi che sono uccelletti in passato particolarmente apprezzati dagli aristocratici siciliani che venivano sistemati nei piatti con le piume della coda rivolte all’insù.

Ricetta: 

Ve ne propongo una versione Catanese

clicca sull’immagine
sarde-a-beccafico-535x300

2 PANE CON PANELLE E CAZZILLI (’U pani chi Panelli e cazzilli )

 Lo so sembra qualcosa di ambiguo ma non lo è! A Palermo le panelle rappresentano il caratteristico spuntino della giornata, sono un tipico piatto di cibo da strada.  Si possono acquistare in moltissimi luoghi della città, in particolare nelle friggitorie che si trovano praticamente ovunque. Le panelle solitamente si mangiano in mezzo alle mafalde con qualche goccia di limone e un pizzico di sale. Spesso sono accompagnate dai “cazzilli”, crocchette fritte di patate e prezzemolo.

Ricetta:

Eccovi un link molto chiaro e semplice

clicca sull’immagine

pane-panelle

3 MELANZANE ALLA PARMIGIANA

Napoletani, calabresi, pugliesi, emiliani e siciliani se ne contendono le origini ed è praticamente impossibile sapere quale sia la verità. Io vi propongo la versione siciliana che di sicuro è ottima, ma non la più leggera!.

Ricetta:

Eccone una versione esemplare

clicca sull’immagine

melanzane-parmigiana

4 COUS COUS DI PESCE

Il cous cous è un piatto che si è diffuso in tutto il mediterraneo partendo dal nord Africa. Fondamentalmente si tratta di semola “incocciata” con l´acqua per renderla a grani grossi. Su questa base di partenza, il cous cous viene condito con verdure, carne o, come nel caso trapanese con pesce e brodo di pesce. Infatti la ricetta del cous cous con brodo di pesce è quella tipica del territorio che le nonne preparavano le giornate di festa dentro particolari pentole in ceramica chiamate “mafaradde”.

Ricetta:

clicca sull’immagine

cous-cous-di-pesce-450x270

5 RICCI FRESCHI CON PANE E LIMONE

Questo piatto lo si troverà difficilmente al ristorante, se non altro perché è molto semplice ma proprio la sua semplicità lo rende una prelibatezza. Lo trovate soprattutto nella zona di Trapani. Questo cibo era un cibo veloce e “povero” che i pescatori potevano prepararsi immediatamente sulla barca: un riccio tagliato a metà con pane e limone.

La parte del riccio che va mangiata è ovviamente quella rossa. Il piatto può essere preparato in 5 minuti in maniera autonoma: basta recarsi in un qualsiasi “pisciaro” (pescivendolo) e acquistare una dozzina di ricci.

Si tagliano a metà, si spruzzano di limone e si raccoglie il rosso con un cucchiaino o con il pane.

ricci

Potrebbe interessarti

Nessun commento

Rispondi